Skip to main content

Le Marche in camper

Regione a carattere quasi del tutto collinare e montuoso, le Marche sono una meta invitante specie per esplorare la natura e dedicarsi agli sport all’aperto. Tra leggende, arte antica e di strada, inoltre, le Marche vantano un’offerta culturale a dir poco stimolante e a portata di camper!

Noleggia un camper

Marche in camper

© roadsurfer GmbH / Sebastian Fieber

Aree di sosta camper nelle Marche

La Regione Marche si è impegnata per rendere il suo territorio amico dei camper, tanto che il sito della Regione mette a disposizione strumenti pratici e gratuiti a questo fine.

Tra le tante aree di sosta presenti nel marchigiano te ne consigliamo alcune lungo la costa.

» Puoi consultare la Mappa completa delle Aree di Sosta al seguente link: https://backoffice.turismo.marche.it/GestionePOI/Uploads/6112_636730416365215156.pdf. Per ogni area di sosta è indicata la distanza della città più vicina, i servizi offerti e la capienza.

Aree di sosta gratuite

Nelle Marche trovi diverse aree di parcheggio gratuite. C’è da dire che molte di esse sono nell’entroterra, mentre lungo il mare è più ampia l’offerta di campeggi o aree a pagamento.

Essendo una regione ricca di rilievi, può essere necessario controllare che l’area di sosta si trovi in piano, se si pianifica di trascorrervi la notte.

Aree di sosta sul mare

A Fano, in Viale Kennedy 30, parcheggio con possibilità di pernottamento, gratuito, a pochi passi dal centro storico e a 10 minuti a piedi dal mare.

A Potenza Picena (MC) in via Togliatti 21 area di sosta gratuita con illuminazione notturna, a soli 10 minuti dalla spiaggia, è vicina anche al centro, dove sono presenti supermercati, negozi, bar e ristoranti.

L’ampia “Area Perla dell’Adriatico”, a Porto San Giorgio in provincia di Fermo, è equipaggiata di numerosi servizi, anche per i portatori di handicap, ed è collegata alla spiaggia da un servizio di Navetta.

Entroterra e città, aree di sosta gratuita

Area di sosta gratuita a Urbino, vicino al centro, in viale Neruda. Gratuita anche l’Area di Sosta il Barco,

A Jesi, in via Zannoni, trovi un’area di sosta corredata di carico e scarico, comoda per visitare il centro della cittadina. Polverigi, vicino ad Ancona, sulla Strada Provinciale 2.

In provincia di Macerata, a San Ginesio, piacevole area di sosta gratuita nel verde, in piano, con vista sui Monti Sibillini.

A San Severino delle Marche (Macerata) area di sosta gratuita con energia elettrica, carico e scarico, a pochi passi dal centro.

A Osimo puoi sostare fino a 72 ore nell’area di sosta camper gratuita, completa di energia elettrica, carico e scarico. Conta 8 postazioni, prenotabile tramite registrazione sul sito.

Aree di soste sul mare a pagamento

L’area sosta comunale di Porto Recanati è a 50 metri dal mare: può ospitare fino a 40 vetture e dispone di camper service. Sia la sosta che i vari servizi sono a pagamento.

Area di Sosta Porto Recanati Viale Scarfiotti, località Scossicci

L’Area di Sosta Camper Loreto (Via Maccari n. 33/A) ha la vista sul mare ed è utilizzabile fino a 48 ore consecutive.

Le Marche in camper con i bambini

Le Marche sono una destinazione stimolante adatta ai più piccoli e anche agli adolescenti.

Tra i diversi luoghi unici di questa regione, le Grotte di Frasassi sono di grande fascino anche per i bambini, che non le dimenticheranno facilmente.

Il territorio delle Marche è a carattere montuoso e collinare, ma vi sono numerosi percorsi di trekking adatti anche ai bambini, brevi e poco ripidi, tra cui quelli della Riserva Naturale Abbadia di Fiastra, privi di barriere architettoniche.

Le città offrono attività interessanti e di validità didattica, tra cui il museo della scienza e quello della carta, mentre una caratteristica dei centri marchigiani sono i murales, specie specie nei porti, che rendono molto attraenti gli scorci sul mare.

Campeggi per le famiglie con i bambini

Il Camping Reno, sito su uno spettacolare sperone di roccia a picco sul mare , si trova in provincia di Ancona poco distante dalla Spiaggia delle Due Sorelle. Dispone di piazzole attrezzate e dotate di punto luce, mentre il campeggio dispone di palestra, docce calde libere, nursery e postazioni barbecue.

Il campeggio Bellamare a Porto Recanati (MC) si trova proprio sul mare, ed è specializzato nell’intrattenimento e nell’animazione per i bambini. Dispone inoltre di bici a noleggio per godersi la vicina pista ciclabile.

In provincia di Ancona, a Numana, il Camping Marche Numana Blu si presenta come un’oasi a pochi passi dal mare. Particolarmente ricca l’offerta di attività sportive. Include area fitness, animazione, sala giochi e accesso alla spiaggia

Il camping Gemma si trova in provincia di Fermo, vicino al mare e lontano dalla ferrovia, ideale per rilassarsi anche con la famiglia, è un buon punto di appoggio mentre esplori l’entroterra marchigiano.

Itinerario 1

10 giorni al mare nelle Marche

Le Marche sono una regione piuttosto omogenea, una vera anomalia nel contesto italiano; se l’entroterra è caratterizzato da rilievi, montagne e colline, con poca pianura, il litorale, per contro è una frastagliata carrellata di spiagge ben diverse tra loro. Se cerchi un posto al sole per la tua vacanza, lo troverai senza difficoltà, anzi avrai l’imbarazzo della scelta!

Da Milano, puoi approcciare le Marche da Nord a Sud. Le loro province si avvicendano, da Pesaro Urbino a Nord, fino ad Ascoli Piceno al confine con l’Abruzzo, passando per Ancona, Macerata e Fermo.

Se viaggi da Roma puoi cambiare l’ordine delle tappe e seguire i nostri itinerari a seconda delle strade che scegli.

Giorno 1 – Parco Naturale Monte San Bartolo (Pesaro) e Fano

  • Passeggia sulla strada panoramica nel Parco San Bartolo, un tratto di costa su vuoi svetta l’alto faro di Pesaro, a 175 metri di altitudine sul mare
  • Fano: famosa per il “Carnevale più dolce d’Italia” festeggiato dal 1347, Fano colpisce sia con i suoi monumenti, che col suo variopinto lungomare. Quest’ultimo, tra l’altro, presenta i trabucchi, altrimenti tipici dell’Abruzzo (https://roadsurfer.com/it-it/blog/abruzzo-in-camper/).
  • Visita l’ex Chiesa di San Francesco, un monumento a cielo aperto, spettacolare e romantico.
  • La sera puoi regalarti uno spettacolo al Teatro della Fortuna di Fano
  • Nella zona del porto, la passeggiata di Lisippo è arricchita da murales a tema acquatico
  • Passeggia nel pittoresco quartiere dei pescatori, rimasto fedele alla tradizione peschereccia di Fano

Parcheggio: Area Sosta Camper La Baia (Via Fratelli Zuccari 29, Fano) – Sul mare. Attrezzata, offre servizio di carico/scarico, Wifi, Noleggio Bici.

Giorno 2 – Marotta e i mosaici sul mare

  • Lasciati stupire dal lungomare artistico di Marotta, dove una carrellata di oltre 200 mosaici è stata realizzata da artisti italiani e internazionali, nell’ambito dell’iniziativa Mosaichiamo la città. Frammenti di ceramica, vetro e altri materiali di scarto compongono l’opera, dove ogni mosaico è dedicato a un tema diverso
  • Gusta i garagoi, molluschi che si pescano tra Rimini e Ancona, cucinati in umido e serviti con pane caldo. Da provare anche i sardoncini “scottadito”. Ad aprile non perdere la Sagra dei Garagoi che li vede protagonisti, mentre, tra fine luglio e inizio agosto, la Festa della Tratta celebra la pesca storica
  • Fatti una corsa o una passeggiata sulla spiaggia di Marotta e metti in cuffia Enrico Ruggeri: la sua “Il Mare d’Inverno” è dedicata proprio a questo mare!
  • Immergiti nel percorso ecologico Valle dei Tufi, un tripudio di natura tra uliveti e boschi da esplorare in bici o a cavallo!
  • Visita la Chiesa Monumentale di Sant’Agostino per un esempio di architettura locale e per la sua volta a botte. Lungo le pareti, 12 altari intagliati e dorati conservano resti di pitture murali decorati dai più grandi artisti del Medioevo marchigiano.

Parcheggio: Area Attrezzata Camper a Marotta (Via Cristoforo Colombo, 61037 Mondolfo (PU) Area custodita, gestita dal Camper Club Il Picchio

Giorno 3 – Senigallia

  • Goditi la “spiaggia di velluto” di Senigallia, con le sue albe e i suoi tramonti che donano ispirazione e quiete
  • Visita la Rocca Rovereta e il centro storico
  • Assaggia i Vincisgrassi, uno dei piatti d’eccellenza delle Marche, una pasta al forno simile alle lasagne, ma dalla besciamella più soda e più aromatizzata, abbinata a carne tagliata in modo grossolano, talvolta arricchita con vino cotto o Marsala
  • D’estate il festival Summer Jamboree è la tua occasione per divertirti e ballare in compagnia!

Campeggio: Camping Cortina – Con Area Camper automatizzata fronte mare

Giorno 4 – Ancona

  • Annoverata tra le 10 Spiagge Metropolitane più belle d’Italia, la spiaggia del Passetto rappresenta l’anima marittima di Ancona
  • Ammira le Grotte del Passetto, decorate con dipinti murali
  • Fotografa le caratteristiche porte colorate dei pescatori
  • Nel centro del capoluogo, il Duomo di San Ciriaco è un raro mix di romanico e bizantino
  • Sali sul Belvedere Casanova per ammirare la città e il porto dall’alto!

Parcheggio: Area Sosta Camper Aspio via Scataglini 7, Aspio (AN) – Gratuita, sita nel parcheggio del centro commerciale Conero. Dispone di carico e scarico
Campeggio: Camping Spiaggia di Velluto (apertura stagionale) a Senigallia

Giorno 5 – Spiaggia delle Due Sorelle

  • Una vera perla dell’Adriatico è la Spiaggia delle Due Sorelle, con i due faraglioni da cui prende ispirazione il nome: per raggiungere la spiaggia puoi prendere il traghetto, oppure intraprendere il sentiero in discesa, ma tieni presente che è abbastanza impegnativo, richiede le scarpe da trekking e non è adatto a chi soffre di vertigini!
  • Tramite un breve sentiero raggiungi la bianca spiaggia incontaminata di Mezzavalle, con un mare perfetto per lo snorkeling e per il nuoto, che diventa profondo a pochi metri dalla riva. La spiaggia di Mezzavalle è rimasta selvaggia e vi è solo un piccolo ristorante di pesce senza alcuno stabilimento balneare, quindi portati l’ombrellone!
  • Fatti i fanghi! Grazie alla cava di argilla della parete montuosa che sovrasta Mezzavalle, ti puoi ricoprire di fango curativo, per poi sciacquarlo via direttamente in mare!

Parcheggio: a pochi passi dalla spiaggia Parcheggio Mezzavalle – Portonovo (Via Del Conero – Mezzavalle, 60129 Ancona AN) – Costo 5 euro per 24 ore

Giorno 6 – Il Conero

La riviera del Conero è un tratto costiero roccioso che collega i porti di Ancona e Numana sormontati dal Monte Conero.

  • Divertiti a fare Nordic Walking sul Monte del Conero: scegli tra svariate escursioni adatte a questo sport che fa bene al cuore e alla mente, gradevole in ogni stagione
  • Ci sono 18 sentieri tra cui scegliere. Durante il trekking la vista sul mare rende l’esperienza suggestiva. I sentieri sul Monte Conero ti stupiranno.
    Avvertenza: procurati una carta escursionistica e verifica che il sentiero sia aperto e percorribile fino in fondo prima di intraprendere il tragitto!

Parcheggio: Area di Sosta Apiro – Area di sosta di eccellenza, custodita, con elettricità e bagni, capacità 100 posti – Pian dell’Elmo – Apiro (MC)

Giorno 7 – Recanati e Porto Recanati

  • A Recanati scopri la casa e il monumento di Giacomo Leopardi, oltre alla piazza e ai vari scorci che ispirarono il poeta
  • Nella vicina Porto Recanati il Museo del Mare, all’interno dell’ex mercato ittico, è un modo per avvicinarsi alla cultura del luogo, scoprendo gli strumenti e i personaggi che ne hanno forgiate le tradizioni
  • Visita la torre del Castello Svevo con la Pinacoteca Comunale
  • Pedala sulla pista ciclabile di 10 km lungo il fiume Potenza, che termina in località Benarica e attraversa un paesaggio tranquillo e d’alto valore naturalistico

Campeggio: Camping Regina (Strada Statale 16, Km.331, 62017 Porto Recanati (MC))

Parcheggio: Area di Sosta Conero’s Life – Custodita, con allaccio elettrico (Viale Scarfiotti – Porto Recanati (MC))

Giorno 8 – Porto Potenza

  • A Porto Potenza puoi sbizzarrirti negli sport acquatici, dalla vela al surf
  • Goditi una giornata sul mare e Visita la Torre Sant’Anna, una torre d’avvistamento che risale al XV secolo!
  • Fatti una scorpacciata di pesce! Tra i piatti del posto prova i “furbi con l’abbiti”, polpo alle verdure, oppure le seppie ai piselli, fatti con il legume eccellenza locale di Montesanto

Parcheggio: Area di Sosta Piazza del Mercato – ia G. da Verrazzano, 62012 Civitanova Marche (MC)

Giorno 9 – Civitanova Marche

  • Il Porto di Civitanova Marche è un museo urbano all’aria aperta grazie all’iniziativa “Vedo a Colori”, che lo colora di murales
  • Approfitta delle tante piste ciclabili dell’abitato
  • Sali a Civitanova Alta per ammirare il panorama e visitare la città medievale
  • Se non vuoi rinunciare all’attività fisica neanche in vacanza, puoi allenarti nelle due aree ginniche allestite sul lungomare sud

Campeggio: Camping Belvedere – Civitanova Marche (MC)

Giorno 10 – Grottammare e San Benedetto del Tronto

  • Ami la musica classica? In agosto si tiene a Grottammare il “Festival Liszt”, a cui partecipano pianisti da tutto il mondo. La kermesse è dedicata al compositore ungherese che soggiornò a Grottammare nel 1868!
  • Puoi raggiungere San Benedetto del Tronto anche in bici, percorrendo la pista ciclabile lungomare di 8 km
  • San Benedetto del Tronto ti colpirà per le sue spiagge bianche: sapevi che sono tra le più belle d’Italia?
  • Se ami l’architettura di inizio Novecento, il lungomare ti entrerà nel cuore con i suoi villini liberty.

Campeggio: Campeggio Seaside – Fronte mare, immerso nella pineta – San Benedetto del Tronto

Itinerario 2

10 giorni di turismo attivo nell’entroterra delle Marche

Giorno 1 – Pesaro

  • In piazzale della Libertà puoi ammirare il villino liberty Ruggeri, tra i migliori esempi di questo stile di tutta Italia, oltre al monumento dello scultore Pomodoro, che gli abitanti del posto chiamano “Palla”
  • Pesaro è la città della musica! Qui nacque Gioacchino Rossini: visita Casa Rossini e il Teatro omonimo
  • Il Centro Arti Visive Pescheria, un tempo adibito a mercato del pesce, è uno degli spazi espositivi più originali della regione Marche in fatto di design e arte contemporanea

Parcheggio: Area Sosta Camper Via dell’Acquedotto, 61121 Pesaro PU

Giorno 2 – Fossombrone e il Fiume Metauro

  • Fossombrone è la città delle 3 corti. La Corte Alta è visitabile e puoi raggiungerla percorrendo una suggestiva scalinata
  • Noleggia una canoa o un kayak sul fiume Metauro. Dal Ponte della Concordia raggiungi le Marmitte dei Giganti: il canyon delle Marche, una spaccatura alta ben 30 metri!
  • Lasciati tentare dai passatelli, degli spaghettoni che si servono con brodo di gallina o di cappone

Parcheggio: Area di Sosta Attrezzata – Via Morandi Fossombrone (PU)

Giorno 3 – Urbino

  • Urbino sorge come “città ideale” nel Rinascimento. Visita il Palazzo Ducale, una vera e propria città fortificata la cui costruzione coinvolse numerosi artisti
  • Da non perdere la Galleria Nazionale delle Marche, dove puoi ammirare i famosi quadri di Piero della Francesca, oltre a opere di Tiziano, Raffaello e molti altri
  • Visita la casa natale di Raffaello Sanzio, uno dei pittori più famosi di tutto il mondo
  • Recati a Gradara nel cui castello è ambientato l’episodio di Paolo e Francesca della Divina Commedia
  • Gusta la Crescia, la tipica piadina ripiena con salumi locali e formaggio fresco

Campeggio: Camping Pineta – Con piscina e vista panoramica sulla città di Urbino

Giorno 4  – Loreto e Matelica

  • A Loreto è custodita la casa natale di Maria di Nazaret. Il paesino, che di sera assomiglia a un presepe sotto il cielo stellato, è uno dei luoghi di pellegrinaggio cristiano più visitati al mondo
  • A Matelica concediti un bicchiere di Verdicchio, tra i vini bianchi più rinomati d’Italia e acquista un barattolo dell’ottimo miele locale, un’altra eccellenza di questa zona dal microclima particolare
  • Imperdibile il Teatro Piermarini, al cui intorno sono emersi i resti di un’antica terma romana, creando una combinazione unica tra teatro e sito archeologico.

Parcheggio: Area di Sosta di eccellenza in Via Maccari Via Cesare Maccari, 31 – Loreto (AN)

Giorno 5 – Jesi

  • Nella città natale di Federico II di Svevia, che nacque in una tenda nella piazza oggi a lui titolata, visita il Museo dedicato all’imperatore
  • Passeggia lungo le mura che circondano il centro, lungo un perimetro di 1.5 km che ti permette di ammirare la città dall’alto
  • Assaggia i cavallucci e gustali con il vino di visciola, una bevanda alcolica locale realizzata a partire dalle ciliegie fatte fermentare nel vino locale

Parcheggio: Area di Sosta Jesi – Via Zannoni – Jesi (AN)

Giorno 6 – Macerata – Riserva Naturale Abbadia di Fiastra

  • Immergiti nella natura della Riserva naturale statale Abbadia di Fiastra. Intraprendi il sentiero sensoriale “Il Bosco e il Fiume”, adatto a tutti e messo in sicurezza anche per i meno esperti
  • Sul Monte Sibilla, prendi il percorso trekking delle Gole dell’Infernaccio, nel comune di Montefortino. Si tratta di un percorso abbastanza lungo, ma non difficile, con circa 200 metri di dislivello, adatto anche alle famiglie. Raggiungi l’Eremo di San Leonardo attraversando il canyon scavato dal fiume Tenna

Parcheggio: Area di Sosta Camper d’eccellenza – Via Virgilio Paladini – Macerata (MC)

Giorno 7 – Parco Nazionale dei Monti Sibillini

  • Nella stagione invernale le ciaspolate sono particolarmente suggestive sui Monti Sibillini. ​​A Castelluccio, o attorno al lago di Fiastra, queste esperienze magiche possono concludersi con una bella polentata
  • Oltre al trekking, sui Monti Sibillini puoi darti anche al rafting e volo libero. Tra le rapide del fiume Corno puoi cimentarti anche con la canoa e con l’hydrospeed!

Campeggio: Camping Vettore in località Balzo di Montegallo (AP), con vista sul Monte Vettore e ampia disponibilità di servizi, anche per i camperisti

Giorno 8 – Monte Vettore

  • La vetta più alta dei Monti Sibillini è il Monte Vettore, con i suoi 2.476 metri, dove puoi regalarti un trekking mozzafiato. Lo straordinario panorama include a tratti il mare, il Monte Sibilla, il Pizzo del Diavolo e la Cima del Redentore.
  • Molto piacevole anche il Sentiero dei Mulini: un percorso facile di 4 km adatto a tutti
  • In alternativa alle attività sportive, visita la Rocca di Arquata del Tronto, una fortezza medievale da cui puoi ammirare la vista incredibile sui monti che la circondano
  • A febbraio la Festa del Tartufo Nero dei Monti Sibillini è da veri intenditori.

Campeggio: Camping Vettore

Giorno 9 –  Fermo

  • Visita le Cisterne Romane: sono le più grandi d’Italia!
  • Da non perdere il Teatro dell’Aquila, il più antico teatro delle Marche: puoi visitarlo durante il giorno per ammirarne la struttura rivisitata nei secoli, oppure assistere a uno spettacolo per goderti l’esperienza completa!

Campeggio: Agricampeggio Peter Pan – Via Pompeiana, 392, Fermo

Giorno 10 – Ascoli Piceno

  • Visita Castignano per un panorama mozzafiato.
  • Per un’escursione in alta montagna scegli la Montagna dell’Ascensione
  • Pedala nella Passeggiata sulla Frangifuoco
  • Lasciati incantare dal Tempietto di Sant’Emidio alle Grotte
  • Visita il Ponte di Solestà, visitabile anche internamente durante l’orario di apertura
  • Per una serata romantica o una passeggiata tranquilla, scegli la Rua delle Stelle: la strada più suggestiva di Ascoli Piceno, che un tempo costeggiava le mura merlate della città. Il sentiero costeggia il fiume Tronto ed è in parte campestre
  • Rilassati ad Acquasanta Terme, dove puoi anche fare il bagno nelle sorgenti naturali

Parcheggio: Area Sosta NaturAmica a pagamento, offre carico/scarico –  Via Piana Santi, 34 Cupra Marittima (AP)

Itinerario 3

4 giorni in un percorso adatto anche ai bambini

Giorno 1 –  Pesaro – Fano –  Valle dei Tufi

  • Visita Pesaro seguendo gli itinerari della Bicipolitana: un sistema di pista ciclabile strutturato come la rete della metropolitana di una qualsiasi città, con tanto di cartellonistica e mappe!
  • Adatto ai bambini il Museo Scientifico del Balì in provincia di Pesaro Urbino
  • Fatti una pedalata nella Valle dei Tufi, tra le caratteristiche formazioni rocciose, visita il Castello di Mondolfo

Parcheggio: Area di Sosta Camper con camper service a pagamento, corrente elettrica a consumo, carico/scarico disponibile a pagamento
Via dell’Acquedotto 13 Pesaro

Giorno 2 – Frasassi e le Grotte

  • Detto anche il cuore verde delle Marche, il Parco naturale regionale della Gola della Rossa e di Frasassi è l’ideale per gli appassionati di attività all’aria aperta
  • Arrampicata, trekking, mountain bike e rafting sono solo alcune delle possibili opzioni per esplorare quest’oasi, percorsa da ben 35 sentieri segnalati!
  • Le Grotte di Frasassi sono un percorso sotterraneo unico al mondo, formatosi oltre 1 milione di anni fa! ​​La Grotta Grande del Vento ti lascerà a bocca aperta. Di grande attrattiva anche per i bambini

Campeggio: Camping La Pineta – Campeggio Agrituristico immerso tra i pini

Giorno 3 – Fabriano – Gole dell’Infernaccio – Braccano – Loreto

  • La patria della carta, Fabriano, è una cittadina medievale poco lontana dalle Grotte di Frasassi. Se ti appassiona la storia delle cartiere più famose d’Italia, inserisci una sosta al Museo della Carta, allestito in un ex convento dei frati domenicani.
  • Fai trekking tra le Gole dell’Infernaccio e ammira il suggestivo Eremo di San Leonardo.
  • Soprattutto se viaggi con i bambini, passa da Braccano, il borgo dei murales, è incantevole.
    Le Marche sono all’avanguardia in fatto di arte di strada. Di recente è stato aperto un sito dedicato a questo patrimonio artistico, per guidarti alla sua scoperta: https://www.madam-museum.it/
  • Loreto, oltre ad essere luogo di pellegrinaggio, è un luogo incantevole anche per i più piccoli, che possono vedere la casa Natale di Maria di Nazaret.

Parcheggio: Area Sosta di eccellenza a Fabriano – Via Bruno Buozzi, 12A, Fabriano (AN)

Giorno 4  – Spiaggia delle 2 Sorelle – Porto Sant’Elpidio – Porto Recanati – San Benedetto del Tronto

  • La costa marchigiana è un succedersi di spiagge: la Spiaggia delle 2 Sorelle, Porto Sant’Elpidio, Porto San Giorgio, Pedaso, fino a San Benedetto del Tronto…le alternative sono tante e tutte splendide!
  • A Porto Recanati visita il Castello Svevo ed il Museo del Mare
  • A San Benedetto del Tronto non puoi non assaggiare il brodetto alla sambenedettese, zuppa di pesce tipica con aggiunta di peperoni e aceto
  • Dal 2021 a San Benedetto del Tronto è stato inaugurato il MAM, Museo d’Arte sul Mare, che vanta 209 opere d’arte tra sculture e murales, tutto lungo il molo!

Campeggio: Campeggio Seaside – Fronte mare, immerso nella pineta – San Benedetto del Tronto

Noleggia un camper

Scegli il modello

Altre idee per il tuo roadtrip