Skip to main content

Un indimenticabile viaggio in Grecia in camper

Andare in Grecia in camper dall’Italia richiede un po’ di tempo, ma ne vale la pena! Con oltre 3.000 isole, tantissime spiagge incantevoli, una cucina degna di nota e una ricchissima storia antica, la Grecia è una delle destinazioni più quotate in Europa, e non c’è da meravigliarsi. Ti abbiamo elencato i must per il tuo viaggio in Grecia in camper e alcuni degli itinerari più belli.

Noleggia un camper

Grecia in camper

© roadsurfer GmbH / Keanu Tylle

Come raggiungere la Grecia in camper

Hai la possibilità di raggiungere la Grecia in camper via terra. In alternativa, puoi prendere il traghetto. Il percorso via terra è consigliabile soprattutto se noleggi un camper nel nord dell’Italia, come Milano o Torino e hai un po’ di tempo a disposizione, oltre alla curiosità di fare un viaggio un po’ diverso.

In Grecia in camper via terra

Se vuoi raggiungere la Grecia via terra, dovrai attraversare l’Autostrada dei Balcani che è ben sviluppata e attraversa nell’ordine la Slovenia, la Croazia, la Serbia e la Macedonia: considera che gli ultimi due Paesi non appartengono all’UE e che a seconda della stagione, a volte ci possono essere tempi di attesa alle frontiere. Tutti questi Paesi accettano la carta d’identità e la patente italiana. Metti in conto di dover macinare diversi chilometri: a seconda della destinazione e della città di partenza ci saranno da fare tra i 1.400 e i 1.600 km.

In Grecia in camper con il traghetto

Ci sono diverse compagnie di navigazione che permettono di raggiungere le coste della Grecia via mare. Dei collegamenti diretti per la Grecia partono quotidianamente dai porti di Ancona, Bari, Brindisi e Venezia e sono attivi tutto l’anno, anche se d’estate vengono introdotte linee aggiuntive. Le isole greche meglio collegate sono quelle dell’arcipelago dello Ionio, come Cefalonia e Corfù. Se vuoi raggiungere un’isola dell’Egeo, ti conviene arrivare a Patrasso e proseguire da lì verso la tua destinazione.

Chiaramente la durata della traversata dipende dal porto di partenza e da quello di arrivo, quindi alcune tratte potranno durare appena 6 ore e altre ben 19.

In lungo e in largo per la Grecia in camper – Cosa sapere

  • Il limite di velocità è di 50 km/h nei centri urbani, di 90–110 km/h fuori città e di 130 km/h in autostrada.
  • Il tasso alcolemico consentito è massimo di 0,5 grammi su litro. Rigidissime le regole per i neopatentati.
  • I seggiolini sono obbligatori per bambini fino a 3 anni  e fino a 11 anni o ad un’altezza inferiore a 1,35 m i bambini devono sedere su un seggiolino a rialzo.
  • Non c’è obbligo di ruote invernali e le catene da neve sono previste solo se le strade sono veramente coperte di neve.
  • Le linee gialle indicano divieto di parcheggio, quelle blu parcheggio a pagamento, mentre nelle linee bianche è possibile parcheggiare gratuitamente.
  • Attenzione alle multe: la polizia non è autorizzata a riscuotere denaro! Se paghi una multa entro 10 giorni, ti viene offerto il 50% di sconto.

Gli itinerari più belli con il camper in Grecia

10 giorni a Creta con il camper

Dal porto del Pireo di Atene, prendi il traghetto per Creta, la più grande isola della Grecia. Creta è meravigliosamente unica, bella e abbastanza grande, quindi prenditi abbastanza tempo per esplorarla, ne vale la pena.

Alcune strade sono un po’ tortuose e il manto stradale non è perfetto, quindi ti conviene pianificare un po’ di tempo in più per alcuni tragitti.

A Creta non ti annoi mai, neanche dopo settimane, quindi è meglio mettere in conto qualche giorno di permanenza in più che qualcuno in meno.

Da Atene c’è un traghetto diretto a Chania e uno diretto a Heraklion, quindi puoi pianificare il tuo viaggio partendo e arrivando allo stesso porto o utilizzando porti diversi.

Giorno 1 – Atene

  • Per prima cosa si dovrebbe rendere omaggio all’Acropoli. È meglio venire di mattina per evitare la folla e il caldo.
  • In alternativa, vai all’Antica Agorà, che di solito è meno affollata e più ombreggiata.
  • Per la migliore foto dell’Acropoli, sali sulla collina Philopappos.

⛺︎ Campeggio: Camping Athens

Giorno 2 – Heraklion

  • Cammina sulle orme del famigerato Minotauro e visita il Palazzo di Cnosso.
  • Immergiti nella storia del vecchio porto veneziano e ammira la fortezza di Koules.
  • Goditi un pasto al Peskesi, considerato uno dei migliori ristoranti di Creta che offre una versione moderna della cucina tradizionale cretese.

⛺︎ Campeggio: Creta Camping

Giorno 3 – Elounda

  • Prendi la barca per raggiungere l’isola fortezza di Spinalonga, un ex lebbrosario.
  • La graziosa spiaggia di pietra di Plaka è un ottimo posto per rilassarsi. Fai uno spuntino in uno dei ristoranti adiacenti, così da poter usare le sedie a sdraio sulla spiaggia gratuitamente.
  • Soprattutto nel tardo pomeriggio vale la pena fare una passeggiata sul lungomare e lungo il porticciolo.

⛺︎ Campeggio: Πλάκα Ελούντας

Giorni 4 e 5 – Kato Zakros

  • Sulla strada per Zakros, fermati al Koukouvapi Cafe: puoi ammirare una splendida vista sulla costa.
  • Fai un’escursione attraverso la Gola dei Morti, situata nel Sitia Global Geopark, patrimonio dell’UNESCO.
  • Gli appassionati di storia dovrebbero assolutamente visitare i resti del palazzo minoico.
  • Assicurati di pianificare un giorno in più per Kato Zakros per rilassarti sulla spiaggia. È un posto tranquillo con pochi turisti, il che lo rende così speciale.

⛺︎ Campeggio: Eparchiaki Odos Platia – Zakrou

Giorno 6 – Ierapetra

  • Fai una passeggiata attraverso il centro storico e lungo il lungomare della città più meridionale d’Europa.
  • Prendi una barca per Crissi Island e la perfetta giornata di spiaggia è assicurata.
  • Rendi omaggio alla tartaruga di Ierapetra, che appare ogni giorno per la cena alla fine della passeggiata presso il ristorante Vira Potzi.

⛺︎ Campeggio: Camping Koutsounari

Giorno 7 – Matala

  • I vicoletti di Matala sono abbastanza turistici, ma ci si può imbattere molto spesso in interessanti opere d’arte hippie.
  • La spiaggia di Matala Bay è straordinaria ed è perfetta per una piacevole giornata in spiaggia. Si possono ancora visitare le grotte neolitiche nei dintorni.
  • Fai una capatina nei piccoli villaggi di montagna di Kamilari e Pitsidia, dove il mondo sembra essersi fermato.

⛺︎ Campeggio: Matala Camping

Giorni 8 e 9 – Chania

  • Fai una passeggiata per il centro storico di Chania e ammira il porto veneziano al tramonto.
  • Al giardino botanico più a sud di Chania puoi attraversare ben tre zone climatiche. Ti consigliamo di restare a pranzo, perché il ristorante serve una deliziosa cucina regionale!
  • Alla cantina Manousakis puoi degustare alcuni dei migliori vini di Creta.
  • Immergiti nell’affascinante grotta degli elefanti, dove giacciono ancora antiche ossa di pachidermi.
  • Fai una gita in barca alla spiaggia di Balos, e ti sembrerà di essere ai Caraibi.

⛺︎ Campeggio: Camping Chania

Giorno 10 – Atene

  • Prima di tornare a casa, dovresti assolutamente fare una gita all’Oracolo di Delfi. Lungo la strada, vedrai dei bei paesaggi, il tempio di Apollo e forse anche uno sguardo al futuro.

6 giorni in camper attraverso la Macedonia e la Tracia

Segui le orme di Alessandro Magno e attraversa la Macedonia in camper, da Salonicco all’Isola di Taso. Cultura e storia, una delle migliori aziende vinicole della Grecia e vita da spiaggia non-stop ti aspettano lungo la strada sulla penisola Calcidica.

Giorno 1 – Salonicco

  • Scopri il fresco porto di Salonicco e il MOMus, il museo della fotografia che ospita.
  • Passeggia sul lungomare e visita gli “Ombrelli di Salonicco” di Zongolopoulos e la Torre Bianca.
  • Per la cena, dirigiti verso il colorato quartiere di Ladadika, fascinoso e vibrante di buona musica e ottimi ristoranti.

⛺︎ Campeggio: Camping Akti Retzika

Giorni 2 e 3 – Halkidiki

  • Ammira le stalagmiti e le stalattiti nella grotta Petralona.
  • Passa la notte in uno (o più) dei tanti bar e club dove la gente del posto e i turisti fanno festa.
  • Gli sport acquatici e i bagni di sole sono molto importanti ovunque nelle baie della Penisola Calcidica – ci sono molte belle spiagge che sono state insignite della bandiera blu.
  • Da Ouranoupoli si può fare una gita in barca al Sacro Monte di Athos. Tuttavia, le donne non sono ammesse nella Repubblica Monastica e possono ammirare la montagna e la costa solo dall’acqua.
  • Prima di continuare, ti consigliamo di visitare il sito archeologico di Stageira, il luogo di nascita di Aristotele, sulla costa orientale.

⛺︎ Campeggio a Sithonia: Thalatta Kalamitsi Village

⛺︎ Campeggio a Cassandra: Camping A. Ouzouni

Giorno 4 – Kavala

  • Passeggia per la Panagia, il centro storico di Kavala, che è particolarmente suggestiva al tramonto.
  • Una visita a Imaret è un must. L’edificio era una volta una scuola islamica e ora è un hotel di lusso.
  • Rilassati con un tuffo nel fango curativo a Krinides.
  • Sulla strada per Thassos, non può mancare la degustazione di vini a Biblia Chora: qui puoi anche rifornirti il frigo con alcune buone bottiglie d’annata.

⛺︎ Campeggio: Camping Batis Beach

Giorni 5 e 6 – Thassos

  • Fai un giro in barca intorno all’isola per vedere le rovine di Aliki e la vecchia fabbrica di ferro Metalia con il Palataki, un piccolo palazzo costruito dai tedeschi.
  • Rilassati a Paralia Saliara, la spiaggia di marmo dell’isola, ma non dimenticare gli occhiali da sole perché la sabbia è incredibilmente bianca e altamente riflettente.
  • Per un sundowner, vai al Natura Beach Bar, un posto bellissimo per concludere la giornata.
  • Fai scorta al Museo dell’olio d’oliva di Sotirelis e impara tutto quello che c’è da sapere sulla produzione dell’”oro liquido”.
  • Fai un’escursione a Kastro, nascosto tra le montagne, sarai al sicuro dai pirati, proprio come la popolazione locale in passato.
  • Scopri il mondo sottomarino di Taso: in alcuni siti di immersione si possono anche trovare ceramiche antiche.

⛺︎ Campeggio: Camping Golden Beach

7 giorni da Corfù al Peloponneso

In questo itinerario attraverso il Poloponneso verrai a diretto contatto con la storia greca e con i punti salienti dell’antichità. Lungo il tragitto incontrerai luoghi dalla bellezza naturalistica insuperabile e una zona particolarmente affascinante: Meteora. Qui si incontrano turisti provenienti da tutte le parti del mondo, affascinati dalla cultura e dal paesaggio. Se ti piace l’escursionismo, ti consigliamo di restare qualche giorno in più.

Giorno 1 e 2 – Corfù

  • Passeggia per il centro storico di Corfù, che è come un museo a cielo aperto.
  • Prendi la barca per raggiungere Paradise Beach, che è all’altezza del suo nome e può essere visitata solo via mare.
  • Nuota nel Canal d’Amour e, secondo la leggenda, ti innamorerai presto.
  • Visita la famosa Isola dei Topi e l’Isola di Vlacherna con il suo monastero omonimo.

⛺︎ Campeggio: Camping Roda Beach International

Giorno 3 e 4 – Kalambaka, Meteora

  • Visita i numerosi monasteri di Meteora, compresa la Santa Trinità, che è apparsa in un film di James Bond.
  • Sali su Aghia, che con i suoi 630 metri è la roccia più alta di Meteora.
  • Ci sono varie escursioni per principianti che sono particolarmente belle al tramonto.
  • A tutti i veri buongustai: ottobre è l’inizio della stagione dei tartufi a Meteora!

⛺︎ Campeggio: Camping Vrachos Kastrбki

Giorno 5 – Patrasso

  • Anche il viaggio verso Patrasso è emozionante, perché si attraversa il ponte Rio Antirio, il ponte sospeso più lungo del mondo.
  • Una visita a Patrasso vale la pena soprattutto in inverno, poiché la città è considerata la roccaforte del carnevale del paese.
  • Rinfrescati in uno dei numerosi bar o caffè di Piazza Psilalonia, il cosiddetto “balcone sul mare”. Da bere ti consigliamo la Tentura, un liquore conosciuto anche come il “nettare di Patrasso”, che viene prodotto qui dal XV secolo.

⛺︎ Campeggio: Camping Golden Sunset

Giorno 6 – Corinto

  • Scatta una foto al Canale di Corinto, l’impressionante punto di riferimento della città.
  • I più avventurosi possono anche fare bungee jumping nel canale.
  • A Nemea, provate il vino Agiorgitiko – considerato uno dei migliori in Grecia e a volte indicato come ‘il sangue di Ercole’.
  • Assolutamente da vedere sono i resti del Tempio Dorico di Apollo nell’Antica Corinto.

⛺︎ Campeggio: Camperstop Ancient Korinthe

Giorno 7 – Sparta

  • Viaggia indietro nel tempo all’antica Mystra con il suo affascinante castello bizantino e Agia Sophia.
  • Visita l’antica Acropoli e godrai di una splendida vista sulla Sparta moderna.
  • Imparate tutto ciò che c’è da sapere sull’oliva e sull’olio d’oliva greco nel museo omonimo.

⛺︎ Campeggio: Camping Paleologio

Viaggiare in Grecia in camper – Consigli e costi

Quando si viaggia in camper attraverso la Grecia bisogna includere nei costi previsti anche i pedaggi. L’importo da pagare varia a seconda del percorso fatto.

Si può pagare il pedaggio in contanti o con carta di credito ai caselli o comprare in anticipo un transponder. Lo si può acquistare nelle stazioni di servizio delle compagnie autostradali e caricarlo con del credito per pagare senza contanti.

Come nella maggior parte dei paesi europei, il campeggio libero non è permesso in Grecia. Tuttavia, si può parcheggiare il camper durante la notte.

La cosa importante è non mettere fuori nulla: sedie, tende da sole e simili devono rimanere all’interno o chiuse. Tuttavia, molti comuni permettono di campeggiare all’aperto. Solo se c’è un cartello ufficiale di divieto è illegale campeggiare con una tenda.

Se non siete sicuri, è meglio chiedere il permesso in anticipo o andare in un campeggio adeguato, perché le multe per il campeggio libero in zone dove non è consentito possono arrivare fino a 3.000 €.

Ci sono molti campeggi ufficiali in tutto il paese o, come alternativa più economica, i nostri fantastici roadurfer spots. Controlla sempre in anticipo se i campeggi sono aperti, perché nelle zone turistiche molti chiudono durante i mesi invernali.

La Grecia è nel fuso orario UTC+2 – il che significa che i greci sono un’ora avanti a noi!

In Grecia è vietato portare riserve di carburante nel veicolo. Le stazioni di servizio sono di solito aperte dalla mattina alle 21, e sulle autostrade o nelle grandi città 24 ore su 24. Nella maggior parte dei casi si può pagare con carta di credito.

Portare carburante di riserva è vietato, ma ci sono cartelli ovunque che indicano a quanti chilometri si trova la prossima stazione di servizio.

Ulteriori spunti di viaggio

Noleggia ora un camper!

Scegli il tuo modello preferito