Skip to main content

La Francia in camper

La Francia non è senza motivo una delle mete di vacanza più amate dai campeggiatori: spiaggia, mare e montagna, regioni diverse, una capitale di cui innamorarsi ed un patrimonio culturale e gastronomico conosciuto in tutto il mondo. È una fortuna che si trovi così vicina a noi. Scopri quali itinerari in camper attraverso la Francia sono particolarmente attraenti e cos’altro dovresti considerare durante la tua vacanza in campeggio in Francia.

Noleggia un camper

Francia in camper

© roadsurfer GmbH / Hella Kuehner

La Francia in camper: cosa sapere?

  • I limiti di velocità in Francia per i veicoli fino a 3,5 t sono di 50 km/h in città, 80 km/h in città, 100*/110 km/h sulle superstrade e 110*/130 km/h sulle autostrade. * Regolamento speciale per tutti i neopatentati nei primi 3 anni
  • I camper oltre 3,5 t di peso devono mantenere i 100 km/h sulle superstrade ed i 110 km/h in autostrada
  • Il limite di alcol nel sangue è 0,5 per mille, per i neopatentati nei primi due anni 0,2 per mille
  • Molte grandi città francesi appartengono a zone ambientali, ed è per questo che hai bisogno di un bollino specifico. Tutti i nostri camper roadurfer ne sono provvisti
  • In Francia, i bambini fino a 10 anni hanno bisogno di un seggiolino adatto al loro peso e alle loro dimensioni
  • In Francia, il seggiolino per bambini sotto i 10 anni può essere collocato sul sedile del passeggero anteriore solo in circostanze eccezionali. Se si verifica questa eccezione, assicurarsi sempre di aver disattivato l’airbag.
  • Dal 1° gennaio 2021, gli autocaravan di oltre 3,5 t devono esporre un avviso di angolo cieco (“angle morte”) sul veicolo. Puoi trovare questi adesivi su internet o nelle stazioni di servizio vicino al confine. Per i nostri roadsurfers questo non è necessario, perché sono tutti al di sotto delle 3,5 t.

Itinerari in Francia in camper – La nostra top 3

Con il camper tra l’Alsazia ed i Vosgi

Segui il nostro itinerario in camper da Strasburgo fino a Mulhouse, lungo la Strada del Vino, includendo anche bellissime cittadine tipiche come Colmar.

1. Strasburgo, la capitale dell’Alsazia

Passeggia lungo gli argini del fiume Ill e attraverso l’antico quartiere dei conciatori “Petit France”, senza dubbio il più affascinante della città. Sali i 332 scalini della Cattedrale della Nostra Signora. Pensa che proprio qui Goethe ha combattuto la sua paura dei luoghi alti. Da qua avrai una bellissima vista su tutta la città. Per finire, puoi fare una gita in barca sul fiume Ill, partendo dal molo del castello di Rohan ed arrivando fino al quartiere Europeo.

2. Obernai & Mont Sainte-Odile

Poco lontano da Strasburgo, troverai la cittadina Obernai, dove si produce vino. Sorseggia un buon bicchiere di Gewürztraminer, insieme ad una tarte flambé, specialità tipica alsaziana. Raggiungi con il camper o in bicicletta, una delle località più belle dei Vosgi: il Mont Sainte-Odile. Una volta raggiunta la cima, sarai ricompensato da una splendida vista sulla pianura alsaziana.

3. Il castello di Hohkönigsburg

Un po’ in mano tedesca, un po’ in mano francese: il castello mostra dappertutto le tracce della sua storia travagliata. Perfetto per i bambini, perché vengono messi in atto piccoli spettacoli che richiamano i tempi dei cavalieri.

4. Lungo la Strada del Vino: villaggi e vigne

Viziati un po’ lungo la Strada del Vino. In quasi tutti i villaggi alsaziani, si possono fare degustazioni vinicole e godersi la dolce vita. I villaggi di Ribeauvillé, Hunawihr, Riquewihr e Kaysersberg sono particolarmente popolari e belli:

5. Colmar: l’alsaziana gioia di vivere

L’affascinante quartiere della “Petite Venise” è un must durante il tour di Colmar. Puoi anche esplorare il labirinto di canali in flatboat. Godersi un caffè o un pranzo seduti ad un tavolino sono un must della vita sociale a Colmar, tanto quanto una visita al museo Unterlinden.

6. Lac Blanc: escursioni, Bike Park, foresta di arrampicata e sentiero a piedi nudi

Da Colmar, prendi la strada verso la valle del Munster e dopo qualche chilometro raggiungerai i Vosgi. Intorno al Lac Blanc troverai una vasta gamma di attività per il tempo libero. La zona intorno al lago è un paradiso per gli escursionisti.

7. La Strada delle Creste: Col de la Schlucht, Honeck, Grand Ballon

Se le strade tortuose di montagna non ti spaventano, segui la Strada delle Cresta dei Vosgi (Route des Crêtes). Questa via di montagna ti porta attraverso bellissimi paesaggi panorami. Passerai il “Col de la Schlucht” e raggiungerai il massiccio di Honeck, noto per le sue belle escursioni. Puoi anche visitare il “Grand Ballon”. Parcheggia il camper e raggiungi la cima della montagna a 1424 metri di altezza e, se la visibilità è buona, potrai vedere anche le Alpi!

8. Memoriale Hartmannswillerkopf & Ecomuseo Alsaziano

Se trovi un campeggio vicino a Wattwiller, l’ultimo giorno del tuo viaggio puoi visitare l’impressionante sito commemorativo “Hartmannswillerkopf”, dove le trincee della prima guerra mondiale sono state recentemente aperte al pubblico. Per le famiglie con bambini, vale anche la pena di fare un’escursione di un’intera giornata al museo all’aperto “Ecomusée Alsace”, dove, tra le altre cose, le cicogne, simbolo dell’Alsazia, fanno ancora il nido sulle case.

Itinerario 2: giro del sud della Francia in camper

Un viaggio di andata e ritorno con un camper attraverso il sud della Francia è il sogno di molti campeggiatori. Ma è un paese grande e come si può sapere dove sono i posti migliori nel sud della Francia? Abbiamo messo insieme un tour in camper per due o più settimane che unisce natura, cultura e mare.

1. Le Gole del Tarn

Nel sud-ovest del dipartimento della Lozère, il fiume Tarn dal colore smeraldo attraversa la riserva naturale “Georges du Tarn”, tra Quézac e Le Rozier. Qui si possono scalare punti panoramici, esplorare castelli, castelli e chiese romaniche, fare escursioni lungo la riva sinistra del fiume o vedere la bella natura dall’acqua in kayak o in canoa, partendo da Sainte-Enimie o La Malène.

2. La città “rossa” di Albi 

La città vecchia di Albi ti lascerà senza parole! L’insieme con la cattedrale Sainte-Cécile e il Palais de la Berbie sono stati inclusi nel 2010 nella lista del patrimonio mondiale dell’UNESCO.

3. Tolosa: la città dell’Airbus

Tolosa è meno affollata dei luoghi della Costa Azzurra, per esempio, soprattutto in estate, ed è per questo che la città dell’Airbus è considerata una vera e propria punta di diamante. Il centro storico sulla Garonna è decorato con antiche piastrelle di terracotta e fa risplendere la città di toni ramati o rosa a seconda della posizione del sole. Una gita in barca sulla Garonna, così come una visita al “Museo Aeroscopia” e alla “Cité de l’espace” dell’ESA è un highlight assoluto in città.

4. Carcassonne: medioevo puro 

Non è più un consiglio da insider la città di Carcassonne vale ancora una visita.

5. Pyrénées Ariégeoises: tempo libero in montagna

Se sei più in vena di natura, puoi fare una deviazione in camper da Carcassonne al Parco Naturale dei Pirenei Ariégeoises e goderti un po’ di tempo ai piedi delle montagne.

6. Sensazione mediterranea tra Narbonne e Montpellier

Rilassati su una delle tante spiagge tra Narbonne e Montpellier durante il tuo tour in camper del sud della Francia. La spiaggia di Saint-Pierre-la-Mer è tra le più tranquille, mentre quelle di La Franqui e Leucate Plage sono le più adatte per praticare il surf e la vela.

7. L’Ardèche: un highlight sulla via del ritorno

Se hai ancora del tempo, pianifica una deviazione nella regione dell’Ardèche, durante le tue vacanze in camper nel sud della Francia. Un tour in kayak di due giorni sull’Ardèche con un pernottamento in un bivacco sarà un’avventura strepitosa! A parte questo, villaggi pittoreschi, il Domaine Lavandaïs, il Museo della Lavanda e la “Grotte Chauvet 2” con pitture rupestri vi aspettano nel Parco Naturale dell’Ardèche.

Itinerario 3: in camper attraverso la Bretagna

Sapevi che la Bretagna è la seconda destinazione più popolare in Francia dopo la Costa Azzurra? La Bretagna è fresca, incontaminata e un po’ aspra, ma è proprio questo che la rende speciale. Se ti piace il mare, i 2500 km di costa nel nord-ovest della Francia sono il posto giusto, con una vista sull’acqua turchese quasi sempre garantita, così come ostriche fresche, cozze e galette bretoni con un sorso di sidro.

1. Inizio nella città studentesca di Rennes 

La capitale della Bretagna attira i visitatori con il suo stile giovane e fresco e le sue facciate tradizionali delle case a graticcio della città vecchia. Le vie Rue Saint-Sauveur, Rue de la Psalette, Rue Saint-Yves e Rue des Dames sono esempi particolarmente speciali.

2. Malo: città corsara con bandiere pirata

Con il camper ci dirigiamo verso la Costa Smeralda, cioè la “Côte d’Emeraude”. Questo è il nome del tratto di costa su cui si trova la città di Saint-Malo. Fai una passeggiata lungo le massicce mura della fortezza che sono bagnate dall’acqua e goditi la migliore vista della città vecchia, del mare e del porto.

3. Cap Fréhel e Cancale: città delle ostriche

Fari, scogliere ripide e coste selvagge fanno della Bretagna ciò che è. A Cap Fréhel, troverai tutto questo. Sulla strada per il Cap, incontrerai la capitale delle ostriche di Francia – Cancale. Ci sono molti posti che servono frutti di mare, beurre salé e vino bianco. In nessun posto il cibo tradizionale bretone ha un sapore migliore.

4. Plage de Trestrignel: escursioni e bagni sulla costa di granito rosa

Le rocce brillano in tonalità di rosso e arancione, dando alla costa il suo nome. Il sentiero costiero GR34, percorre tutta la costa bretone. La spiaggia di Trestrignel non è solo bella ed estesa, ma offre anche molte attività come le gite in catamarano o in SUP.

5. Giro in kayak all’Île de Batz

Da Roscoff, puoi fare un tour guidato in kayak verso l’isola atlantica di Batz. In alternativa, c’è un traghetto su cui si può portare la bicicletta. Non dimenticare il tuo costume da bagno se il tempo è bello, perché l’isola dal fascino caraibico offre 20 spiagge di sabbia fine.

6. Penisola di Crozon: viste uniche dai promontori 

La penisola di Crozon si protende nel mare come un’enorme croce. I promontori e le scogliere di Crozon danno una vera sensazione di Bretagna: la “Pointe de Penhir”, la “Pointe de Dinan”, ma anche la “Pointe des Espagnols” e il “Cap de la Chèvre” ti seducono con viste uniche. Quando attraversi la Francia con il tuo camper, hai due possibilità: strade di campagna piccole e pittoresche o autostrade. Da Roscoff, vale la pena di prendere la strada costiera per Crozon.

Consigli e costi per un tour in camper in Francia

Quando si utilizzano le autostrade in Francia, in molti casi si deve pagare un pedaggio ai caselli (francese: péages). È facile farlo in contanti o con carta di credito. Naturalmente, si può anche semplicemente usare le strade statali per risparmiare.

Il campeggio libero è vietato in Francia, come in molti altri paesi europei, ma le autorità locali e le città a volte forniscono anche piazzole gratuite o a basso costo. Di regola, una piazzola costa da 10 a 15 euro a notte. Per un campeggio, ci si può aspettare una media di 38,50 euro a notte per due adulti con un bambino (studio ADAC del 2019). Come alternativa più economica, puoi provare i campeggi urbani “Camping municipal” o i campeggi in fattoria (Camping à la ferme). Raccomandato anche e decisamente più economico: i nostri bellissimi roadsurfer spots in Francia con un sacco di grandi piazzole che si possono facilmente prenotare online.

Se vuoi andare in camper in Francia in estate, assicurati di evitare agosto, perché è quando tutta la Francia è in vacanza. I mesi migliori sono da maggio a luglio e settembre e ottobre. Sulla costa mediterranea francese, ci si può ovviamente aspettare un tempo mite un po’ tutto l’anno.

Può interessarti anche:

Con il camper attraverso la Francia fino alla Costa Atlantica
In corsica in camper

Noleggia subito un camper

Scegli il tuo modello preferito